giovedì 1 giugno 2017

Vaccini vaccinati

Ieri ho fatto vaccinare Andrea. Aveva da tempo fissato i richiami di alcune delle vaccinazioni che ora sono obbligatorie
Poi seguirà Bianca.

Questo povero paese, orfano di idee e di ideologie, orfano di progetti e soprattutto di sogni, si sta sempre di più avvitando su se stesso.
Siamo ormai al paradosso e se non ci fosse di mezzo la salute dei più indifesi e fragili - parlo dei bambini, - sarebbe tutto ridicolo.
Ora ci ritroviamo bambini che muoiono per le malattie più banali - il numero di morti per morbillo è cresciuto in modo esponenziale -,; ci ritroviamo a leggere notizie di ragazzini che muoiono (muoiono!!!) per un'otite curata con l'acqua fresca con un po' di zucchero; ci ritroviamo con dei pazzi stralunati che ci dicono che con la forza della mente si possono guarire i tumori, le malattie più gravi; ci ritroviamo a dover fronteggiare frange di inutili esseri che non sanno nulla di scienza, di biologia, di medicina e quant'altro altro ma che pontificano in modo arrogante con dottori e luminari che hanno fatto della loro vita terreno di ricerca e di approfondimenti.

Io mi chiedo come mai siamo arrivati a un punto così basso, dal punto di vista sociale e da quello culturale e della convivenza civile.
Io mi chiedo perché il mio voto deve valere quanto quello di questa gente.

Nessun commento:

Posta un commento

La porta (e l'olio)

Olio, tanto olio. In quelle pompette un po' vintage che ancora circolano oggi. In genere di colore rosso. Un pezzo di carta, un po'...