giovedì 30 giugno 2016

Momenti topici

Tutto è sospeso, tutto trema un po', tutto sembra essere precario.
Bene, si va avanti lo stesso, anzi con maggiore determinazione.
L'età aiuta, eccome, la fortuna dà una mano e l'affetto degli altri a te vicini è una forza propulsiva straordinaria.
Ma uno si domanderà: ma di cosa sta parlando?

Il mio libro è in mano a un editor da da qualche giorno, una persona vicina che fa questo di mestiere ma che in questo caso 'butta 'un occhio' e, grazie alla sua esperienza professionale e alla sua capacità di valutazione, dice con grande trasparenza se tutto quello che ho fatico a comporre sta in piedi o è solo un pateracchio di righe tenute insieme con lo scotch.
Fine.

Rimango in attesa quindi, proprio come un imputato in attesa che la giuria esca dalla sala e rigetti, in tutti i sensi, il suo giudizio.
Io sono estremamente severo con me stesso. Qualcuno recentemente in una discussione accesa e molto violenta mi ha detto che mi auto assolvo (da chissà quali colpe). Ma è una persona che non mi conosce o che non ha saputo conoscermi, arrivando a appellarmi in questo modo. Affari suoi, non sa cosa si è perso.
Sono molto autocritico, quasi fino all'auto censura, fino all'immobilismo se non mi ritengo all'altezza.
La modestia, soprattutto verso se stessi, non credo affatto sia un pregio , anzi. In un mondo come questo, dove vince chi urla di più, chi la fa fuori dal vaso sempre più lontano, chi fa il gradasso da mane a sera, la modestia è solo un freno straordinario.
Ma va bene lo stesso. Qualsiasi risultato raggiunto, qualsiasi successo inanellato sono ancora più gustosi.
Quindi il libro.
Non credo, e non per scaramanzia, che avrà un gran seguito, perché l'opera è la prima, la storia non è così accattivante e spendibile, e forse lo stile non è tra i più sciolti. Ma io ci spero.
E se non andrà ci riproverò, con una stile, con altro impegno e con un'altra storia.
Chi vivrà vedrà.

Nessun commento:

Posta un commento

La porta (e l'olio)

Olio, tanto olio. In quelle pompette un po' vintage che ancora circolano oggi. In genere di colore rosso. Un pezzo di carta, un po'...