venerdì 10 aprile 2015

Split-up

Prima di tutto lo volevo ricordare a me stesso.
10 aprile 1970, la data che convenzionalmente viene indicata come la data di scioglimento dei Beatles.
Insomma al 99% delle persone fregherà poco, ma per me è una data che sancisce un prima e un dopo.
Prima la creatività, la capacità di innovazione, la genialità delle musiche e delle parole.
Dopo il vuoto - non assoluto, intendiamoci - che ci porta oggi a una musica solo commerciale e fastidiosa.
Prima la voglia di fare e cambiare degli anni '60.
Poi la deriva anche culturale e politica che ci ha portato a oggi.
Prima i capelli lunghi come distinzione e 'protesta'.
Poi i capelli lunghi per puzzoneria, le creste, i colori, le immense cialtronerie di mercato.
Prima la meraviglia di una collaborazione tra quattro musicisti così diversi e così unici.
Poi l'annullamento delle diversità e un'omologazione sotto la direzione del marketing e del costume imperante.
Prima la musica.
Poi il suono, anche un po' fastidioso.

Immagino che il 99% di chi mai leggerà questa nota non sarà d'accordo, ma in fondo mi importa poco.
A ognuno il suo pensiero. L'importante è rimanere nell'ambito delle leggi del regno.

Nessun commento:

Posta un commento

Teatro di prosa

È che la vita è un palcoscenico - anche se la visione è un po' banale e trita - in cui si susseguono scene senza che nessuno abbia scrit...