venerdì 10 aprile 2015

Split-up

Prima di tutto lo volevo ricordare a me stesso.
10 aprile 1970, la data che convenzionalmente viene indicata come la data di scioglimento dei Beatles.
Insomma al 99% delle persone fregherà poco, ma per me è una data che sancisce un prima e un dopo.
Prima la creatività, la capacità di innovazione, la genialità delle musiche e delle parole.
Dopo il vuoto - non assoluto, intendiamoci - che ci porta oggi a una musica solo commerciale e fastidiosa.
Prima la voglia di fare e cambiare degli anni '60.
Poi la deriva anche culturale e politica che ci ha portato a oggi.
Prima i capelli lunghi come distinzione e 'protesta'.
Poi i capelli lunghi per puzzoneria, le creste, i colori, le immense cialtronerie di mercato.
Prima la meraviglia di una collaborazione tra quattro musicisti così diversi e così unici.
Poi l'annullamento delle diversità e un'omologazione sotto la direzione del marketing e del costume imperante.
Prima la musica.
Poi il suono, anche un po' fastidioso.

Immagino che il 99% di chi mai leggerà questa nota non sarà d'accordo, ma in fondo mi importa poco.
A ognuno il suo pensiero. L'importante è rimanere nell'ambito delle leggi del regno.

Nessun commento:

Posta un commento

La porta (e l'olio)

Olio, tanto olio. In quelle pompette un po' vintage che ancora circolano oggi. In genere di colore rosso. Un pezzo di carta, un po'...