giovedì 16 gennaio 2014

My sweet baby

Ci sono soddisfazioni nella vita, in mezzo a una marea di delusioni e disincanti, che ti aiutano a continuare a vivere, sperare, gioire.
Cosa?
Un bel lavoro concluso e consegnato?
Un bel viaggio in un luogo esotico?
Un'eredità dal parente lontano ricco e possidente?
Una bella donna che ti fa il filo?
Un superenalotto da 25 milioni di euro vinto con una puntata da 2 euro?
Un tiramisù cremoso, dolce, che ti avvolge le labbra?
Una notte di sonno senza incubi e senza insonnia?

No carimiei - come diceva sempre mio padre.
Le vere soddisfazioni della vita, le vere gioie sono biglietti come questi.
Dalla mia bimba straordinaria, sempre più innamorata di suo padre. Lasciato con nonchalance sul mio comodino, una domenica mattina, senza alcun avvertimento.
Devo tenermeli cari - sia Bianca sia il biglietto - almeno fino al giorno che deciderà di buttarmi dalla torre con tutta la muffa che mi porto addosso.
E succederà presto!






Nessun commento:

Posta un commento

La porta (e l'olio)

Olio, tanto olio. In quelle pompette un po' vintage che ancora circolano oggi. In genere di colore rosso. Un pezzo di carta, un po'...