domenica 13 gennaio 2013

Una poesia ci seppellirà

Ci sono emozioni che ti assaltano, improvvisamente.
Spesso legate a qualcosa, a uno sguardo, a un libro, a un odore, a un ricordo.
O un film.
"Il postino" è uno di quelli. Con Troisi ormai alla fine...

È un concentrato di sentimenti, di formidabili scosse emotive, di ricordi intrecciati, di suggestioni e di passioni sbattute in faccia.
Mancano solo gli odori e i profumi che il mare e l'isola (forse Procida, ma non ricordo...) comunque ti fanno intendere, tra le immagini.
È un film dolce, lento, straordinariamente delicato per gli occhi, per la mente ma soprattutto per il cuore.
È un film che trasmette passione, amore viscerale, voglia di dare, voglia di vivere.
E poi è un film legato a un mio passato ormai andato e dimenticato.
Quando finisce ti senti meglio.
E tu sei migliore.


Nessun commento:

Posta un commento

Teatro di prosa

È che la vita è un palcoscenico - anche se la visione è un po' banale e trita - in cui si susseguono scene senza che nessuno abbia scrit...