giovedì 24 gennaio 2013

Anche noi vogliamo ammazzare!!

Ma io non so proprio, non so bene cosa pensare...
Il tema della donna, della sua cosiddetta emancipazione (si può dire ancora?), il tema ben più scottante delle pari opportunità, dell'evoluzione della nostra società un po' bigotta e sicuramente maschilista e machista, ci impongono una riflessione perenne, un'attenzione costante a tutto quello che ruota intorno al pianeta femminile, alla sua evoluzione sociale.
Io credo senza ogni dubbio che il futuro di questo mondo sia delle donne, per forza, capacità, voglia e chiarezza di intenti.
Penso sempre di più che l'uomo sia destinato ad avere nel tempo un ruolo marginale, proprio perché la sua centralità, venendo meno, succhia con forza ogni tentativo di riscatto.
La sua crisi, causa e conseguenza della caduta del suo ruolo, è irreversibile, e deve arrivare fino in fondo.
Mi vengono i brividi ma ne sono convinto, sia intellettualmente sia con la pancia.
Ma siamo certi che il riscatto e la conquista di un nuovo futuro passi attraverso queste 'novità'?
Siamo certi che l'affermazione di un nuovo ruolo sia questa - o simili - 'conquiste'?
Io mi rispondo che non lo so, sono totalmente laico in questo senso.
Sarà il poco rispetto che ho nei confronti degli eserciti di oggi, del loro obbiettivo tutt'altro che di difesa e molto di pedina per manovre planetarie da parte di certe aree del globo.
Ma forse, questo, è il prezzo da pagare per raggiungere la reale parità, anche nei lavori di merda.

Nessun commento:

Posta un commento

La porta (e l'olio)

Olio, tanto olio. In quelle pompette un po' vintage che ancora circolano oggi. In genere di colore rosso. Un pezzo di carta, un po'...