giovedì 12 gennaio 2012

Facciamo un gioco

La vita è fatta di mancanze. Fisiche.
Mancano le persone a cui tieni, mancano quegli uomini che hanno fatto la storia della tua vita, mancano le donne che hanno segnato il tuo quotidiano, passato e presente.
Mancano, nel senso che non ci sono più.
Allontanati per sempre, inavvicinabili, svaniti.
Affetti, amori, amicizie; e complicità, ore vissute insieme, trasgressioni, solidarietà...
Molto di tutto questo non esiste più.
Fa parte della vita, voi direte.
È il corso naturale delle cose, mi ricorderete.
C'è chi arriva, chi se ne va. C'è chi si avvicina e chi si allontana.
Ma a volte, questo 'corso naturale', è più difficile da digerire.
E alla mia età dovrei essere più saggio.

Nessun commento:

Posta un commento

La porta (e l'olio)

Olio, tanto olio. In quelle pompette un po' vintage che ancora circolano oggi. In genere di colore rosso. Un pezzo di carta, un po'...