domenica 25 dicembre 2011

Auguri!

Tra poche ore si consumerà il meraviglioso teatro della mattina di Natale.
Già stasera è stata dura mandarli a letto.
Tesi come corde di violino, gli Squali si sono agitati per tutto il giorno come marionette impazzite alla ricerca di qualche segnale, cercando novità, informazioni.
Finalmente verso le dieci e mezza sono crollati.
Ora il salotto pieno di pacchetti è l'unico segnale di questo triste Natale.
Nella loro felicità, nella loro semplice gioia, nei loro occhi, spero di poter vedere ancora una volta gli sguardi e ascoltare le risate di chi ormai non c'è più.
Tanti auguri a tutti.

Nessun commento:

Posta un commento

La porta (e l'olio)

Olio, tanto olio. In quelle pompette un po' vintage che ancora circolano oggi. In genere di colore rosso. Un pezzo di carta, un po'...