martedì 21 settembre 2010

Donne sante capaci di tutto

Io non voglio troppo entrare in queste diatribe, anche perché vengono costruite ad arte da qualche struttura nel mondo per avere e dare visibilità a chi commissiona la ricerca.
Ma il tema è comunque sempre all'ordine del giorno, intriga, consentendo a tutti, maschi e femmina, sensibili e cialtroni, bestie e quelli che hanno un po' di sale in zucca, di dire la loro.
Io non so a quale categoria appartengo, ma dico la mia, in maniera anche un po' irritata.
Ma è possibile, che oggi, con tutte le conoscenze, con tutti gli strumenti scientifici che abbiamo a disposizione, con l'evoluzione culturale in atto, con la sensibilità aumentata, ci sia ancora qualcuno che si pone questioni di questo tipo, frutto dei più beceri luoghi comuni che ci ammorbano l'aria?

Le donne sono multitasking. Perché mentre badano ar pupo, se occupano pure de fa andà a lavatrice e nel frattempo leggono Marx.
Io non la commento neanche, non ne ho proprio voglia.
Ma rispondo per le rime. Con osservazioni scientifiche, provate e ormai registrate dai libri e i testi più accreditati nel mondo scientifico e umanistico.

1) I neri hanno la musica nel sangue. Chi può dire il contrario?
2) I maschi non pensano altro che al sesso e al calcio. Siete d'accordo vero, soprattutto i maschietti?
3) L'uomo è una bestia. Embé...
4) I tedeschi sono quadrati e inflessibili. Eh, e come no?
5) Quelli del sud sono socevoli, simpatici e soprattutto ospitali.
6) Berlusconi è un liberale e crede nel mercato. Pensate un po'...
7) Il calcio è solo un gioco.
8) La politica è una cosa sporca. Eh, questa quasi quasi...
9) Le donne sono tutte.... La più orrenda!
10) Quelli che... e qui vi rimando al grande Jannacci che già in passato ha sfondato tutti i luoghi comuni e ribaltato i concetti.
Sentite qui...

Nessun commento:

Posta un commento

La porta (e l'olio)

Olio, tanto olio. In quelle pompette un po' vintage che ancora circolano oggi. In genere di colore rosso. Un pezzo di carta, un po'...