mercoledì 28 luglio 2010

Confronto di civiltà

Il mondo si evolve, cambia, stravolge il passato, riduce in briciole consuetudini e tradizioni.
E sempre più spesso prende delle decisioni peggiorando la situazione.

Vediamo due notizie dal mondo che confermano tale asserzione.
Una che va verso una direzione positiva, verso un riscatto da una barbarie antica e ormai inaccettabile.
Un'altra che va in senso opposto, verso l'oscurantismo, verso la grettezza fatta a persona.

Spagna.
Almeno in Catalogna, dopo le Canarie, le orride corride vengono messe al bando, restituendo dignità ai cittadini locali, e una possibilità di vita in più ai tori.
Questo divertimento per menti malate, dovrebbe essere abolito al livello mondiale da un intervento dell'Onu, della Nato, del Kgb e di tutti gli organismi planetari che esistono.
Eppure oggi esistono ancora arene, stadi, oltre a quelle demenziali in cui itori vengopno fatti coorrere per le strade di una città, in cui regolarmente, all'incalzante grido di OLE', un povero toro viene prima torturato, inciucchito, ferito, sbeffeggiato. Poi un grand'uomo vestito da maschera di carnevale, lo infilza credendosi un eroe.
La civile Spagna, infatti, piano piano, sta rinsavendo, sia politicamente sia culturalmente. I processi di cambiamento sono lunghi, difficili, ma almeno loro li stanno seguendo.

Svizzera.
La civile Svizzera, dove non c'è una carta fuori posto, dove i prati sono rasati e tagliati con meticolosa cura, dove tutti sono ricchi, buoni, belli, riesce sempre a stupire per la sua stupidità, chiusura al mondo e grettezza mentale.
A dire il vero, qui si parla di una decisione di un'azienda, che per tutelare privacy e produttività, e soprattutto disciplina, impone - sicuramente contro qualsiasi legge del lavoro, a coloro i quali avviano una relazione sentimentale sul posto di lavoro - in caso di avventura amorosa tra colleghi, di comunicare la 'storia' al suo responsabile e alla direzione del personale. L'azienda, quindi, si riserva in seguito di prendere posizione (ma vi rendete conto?) e far conoscere le proprie decisioni (licenziamento? tortura? taglio degli attributi sessuali del maschio? scrivania in cantina?).

Due paesi a confronto. Due atteggiamenti, su argomenti lontani anni luce, che però ci raccontano come il mondo può migliorare o peggiorare in pochi attimi.

Nessun commento:

Posta un commento

La porta (e l'olio)

Olio, tanto olio. In quelle pompette un po' vintage che ancora circolano oggi. In genere di colore rosso. Un pezzo di carta, un po'...