venerdì 4 giugno 2010

L'abito fa il monaco, e i cocci sono suoi

Questi sono gli articoli che mi piacciono.
Altro che manovra finanziaria, cronaca nera e politica internazionale. Parliamo sanamente, liberamente e con entusiasmo di totali e complete C.....E.
Mi infilo anch'io nel campione che ha risposto alle fondamentali domande sul look delle donne e su sulle proibizioni suggerite dagli uomini guardoni. E viceversa. 
(in chiaro le parti originali dell'articolo del Corriere)


Le donne non devono vestirsi così, dicono gli uomini
1) Pantaloni harem: oltre a nascondere all’occhio maschile le parti predilette del corpo femminile, ovvero lato B e gambe, questi pantaloni arabeggianti non piacciono perché sembrano un aiuto per incontinenti.
Sono d'accordo. Fanno veramente schifo. Ammalgamano tutto e tutti. Non si capisce più come una è fatta, bella o brutta che sia.

2) Tute: una delle cose più inutili mai create, che nella migliore delle ipotesi fa sembrare una donna un bimbo che muove i primi passi e nella peggiore «mia mamma negli anni Settanta», come ha scritto un uomo del sondaggio.

Sono d'accordo. Se capisco bene si intende per tuta la tuta (oggi non si sa mai...), quella che si usa a fare sport. Non capisco cosa c'entrino gli anni '70 - che dio li abbia in gloria - ma comunque l'abitudine di andare in giro in tuta fa trascurato all'ennesima potenza e anche un po' da ricercato dalla polizia.


 3) Ugg: i famosi stivali australiani in pelle di pecora che piacciono tanto alle celebrities si mettono con tutto, ma non c’è uomo che li apprezzi. «Sembra di vedere due conigli morti riempiti con dei piedi puzzolenti» è stato il non elegantissimo commento di un intervistato.
Boh, famosi poi... Forse ho capito di cosa si parla. O forse no. Tant'è. Quello che veramente oggi mi sconcerta è vedere giovani, e anche meno giovani, ragazze in giro vestite quasi da spiaggia e con delle strane cose ai piedi che ricoprono anche il polpaccio. Se è queste che si intende fanno veramente schifo. Sensualità pari a zero.

4) Cerchietti: le donne li trovano sexy e vagamente hippy, gli uomini pensano subito a Bjorn Borg o, se va bene, a Peaches Geldof. In ogni caso, da brividi.

Totalmente contrario. I cerchietti sono bellissimi, sono eleganti, puliti e ordinati. Fanno la loro scena in ogni ambiente. Soprattutto sui capelli neri e lunghi e lisci. Fanno quell'effetto collegiale che fa sempre effetto...

5) Leggings: non è tanto l’oggetto in sé, quanto il contenuto. In alter parole, se non avete gambe perfette, meglio evitare.

Potrei cercare su Google per capire di cosa stiamo parlando, ma non ne ho voglia. Non me ne frega niente. Sono d'accordo per definizione. Fanno schifo, anche con le gambe perfette.

6) Sandali da gladiatore: ci si mette una vita a chiuderli, lasciano degli inestetici segni sulle gambe e, non bastasse, gli uomini appena li vedono pensano subito a Russell Crowe.

Sono d'accordo. E' un po' che li vedo in giro. Sono orribili, brutti, fanno quell'effetto Agrippina che tutto fa tranne sedurre. Non mi piacciono.

7) Occhiali oversize: fanno sembrare una donna come se avesse qualcosa da nascondere ed evocano alla mente inquietanti immagini di mantidi religiose con fattezze umane.

Sono d'accordo. Ma se agli uomini fanno schifo, perché tutte le donne li portano? Boh. Io comunque non ho mai pensato che chi li indossa abbia qualcosa da nascondere, ma semplicemente che vuole avvicinarsi al mondo degli insetti e in particolare a quello delle mosche. Orribili.

8) Salopette: nascondono seno e vita, ovvero la quintessenza della femminilità. Quindi, a meno che non siate un meccanico, un contadino o un operaio, perché mai indossarle?

Non sono d'accordo. Qui gli anni '70 entrano a gran richiesta. Le salopette sono molto eleganti, casual al punto giusto e oltremodo seducenti. Certo se una ha la silhuette da campionessa di sollevamento pesi non è molto indicata.

9) Smoking: una donna che si veste con un abito tradizionalmente maschile causa un mix di preoccupazione e confusione.

Contrarissimo. La donna più sexy al mondo è quella vestita da uomo, o con qualche accessorio tipicamente maschile. Se poi i maschietti si inquietano perché si sentono messi in discussione con un look prettamente maschile delle loro donne, il problema è solo loro. Che palle! Ma quando crescete?


10) Frange: inutili e inconcepibili ovunque, fatto salvo su una giacca da cowboy, ma indossata da un vero cowboy.
Sono d'accordo. L'effetto Kit Carson sedurrà Tex Willer e tutti i Rangers del Texas, ma in giro per Milano vestite come Calamity Jane fa venire voglia di chiamare subito i Sioux per una corsa agli scalpi a buon mercato


Su quello che dicono le donne sugli uomini, faccio lo stesso gioco, almeno per improvvisare una qualche difesa di corporazione.


Gli uomini non devono vestirsi così, dicono le donne.
1) Costume e infradito: se hai un po' di pancia e magari la schiena pelosa, l’effetto è spaventoso.
Sono d'accordo. Effetto cialtrone militante garantito. In più sgradevole.

2) Calzino bianco e sandali: fanno subito inglese o tedesco in vacanza. La sola persona che si poteva permettere i calzini bianchi era Michael Jackson, anche perché li metteva con le scarpe.

D'accordissimo. Lasciamo questo scempio ai colleghi tedeschi o nordici in genere. Anche se, alle donne, se lo fanno i norvegesi va bene, se lo facciamo noi siamo degli inguaribili puzzoni. Il capello biondo, si sa...

3) Camicie hawaiane: colori sgargianti e stampe terribili: in altre parole, pugno in un occhio assicurato.

Stra-d'accordo. Gli hippy sono morti per fortuna, e le Hawaii sono lontane, lontanissime. anche se siamo al mare. Insomma, un po' di stile!

4) Canottiere e camicie a maniche corte: se il fisico è da urlo, l’effetto è comunque troppo "da duro"; in caso contrario è brutto e basta. Quanto alle camicie, meglio a maniche lunghe rimboccate.

Più d'accordo di così, si muore. Chi non ricorda il libro di Veronesi in cui il padre diceva sempre al figlio di diffidare chi indossava camice a maniche corte? Sono orribili, ineleganti, inadatte sempre, e anche chi ha i pettorali di Yuri Chechi fa la figura del Big Jim dalla dubbia efficacia.

5) Jeans a vita bassa: alterano le proporzioni del corpo e fanno sembrare le gambe corte, oltre a mostrare la biancheria intima che proprio sexy non è.

Beh, qui non è una questione di essere d'accordo o no. Non è un argomento. Orribili a vedersi nei ragazzini figurarsi in uomini un po' più maturi. Io ho girato tutta Milano per trovare dei jeans normali, e non li ho trovati. Ripeto, tutto deve essere commisurato alla propria età. 

6) Gioielli in oro pesante: l’accoppiata medaglione e camicia aperta è da paura. I soli gioielli ammessi su un uomo sono orologio e fede.

Oh dio mio!!! No per favore. Nel 2010 questo è ancora un argomento? Pendagli in oro massiccio - che vendendoli ti faresti una villa a Cortina - appesi a colli taurini di uomini di oltre cinquat'anni dalla dubbia occupazione, oppure anelli, orecchini, piercing... Un obbrobrio. In questo caso dovrebbe prendere in mano i casi più estremi la giustizia ordinaria.

7) Colori pastello: l’effetto Miami Vice è garantito. E terribile
.
Molto d'accordo. Proprio l'altro giorno dicevo a dei colleghi che questa moda del golfino (un po' aderente, e sempre con una bella panza in evidenza) di cotone, dai colorini pastello (azzurrino, rosellino, verdolino, marroncino cacchettina) è una cosa da stroncare sul nascere. Eppure va alla grande.


8) Cappellini da baseball: è l’equivalente delle donne in tuta: ammessi solo se si fa sport.
Aòòò, semo tutti de BBBruklin! Ragazzini, uomini, adulti, pensionati che trascinano le gambe, tutti con il loro cappellino da baseball. Fa molto Texas de noantri. Ma anche cialtrone. Bleahh!


9) Camicie alla Gordon Gekko: ovvero, base azzurra e collo e polsini bianchi a contrasto. Fanno tanto anni Ottanta e sono davvero poco originali.
Nella patria della camicia elegante, di classe; nel paese in cui tutti vengono a imparare a vestirsi, noi copiamo questa indegna provocazione al buon gusto? Orripilante manifestazione di indecisione, sono un balbettio stilistico.

10) Bermuda: starebbero male anche a David Beckham perché tutto quello che mostrano sono polpacci pelosi e caviglie grosse.

Almeno su questo devo essere contrario. Caspita, noi maschietti dobbiamo andare anche in giro in vacanza, d'estate, in frac? Già abbiamo pochissima scelta, almeno lasciateci i bermuda... 
Un po' di libertà, un po' di spensieratezza.


Lunghissimo post, sopra la media. 
Si apra il dibattito, soprattutto tra le signore. 
Con un po' di indulgenza però...

1 commento:

  1. perchè diffidare dagli uomini con le camicie a maniche corte?? mi è stato detto..pensavo fosse un detto popolare, e magari lo è anche,e vorrei sapere oltre a questo il titolo del libro di veronesi da cui è tratto il passo..e se quanto scritto sul blog è la trascrizione del passo stesso..
    grazie
    william
    william.capraro@yahoo.com

    RispondiElimina

La porta (e l'olio)

Olio, tanto olio. In quelle pompette un po' vintage che ancora circolano oggi. In genere di colore rosso. Un pezzo di carta, un po'...