venerdì 27 novembre 2009

Lui, Lei e l'Altro. E l'Altra?

DUE

A questo punto si fissano.
Avete presente i duelli sotto il sole di mezzogiorno dei film western anni cinquanta? Avete presente Gary Cooper, sostenuto da un'esordiente Grace Kelly (dio che bella!!) nella scena finale di Mezzogiorno di fuoco? Main street, via sterrata, i due contendenti che si fronteggiano a cinquanta passi. Ma non solo. Fasci di sterpaglia che rotolano incalzati dal vento del deserto, porte del saloon che sbattono, curiosi alle finestre pronti a scappare, colonna sonora che cresce man mano ci si avvicina all'epilogo, scandendo gli attimi.
E il classico primopiano sulle dita nervose intorno al calcio della pistola di uno (il buono in genere) e il particolare sulla fronte imperlata di sudore dell'altro (il cattivo) che sa già - anche perché ha letto il copione! - che tra poco raggiungerà la nuvoletta più alta dell'orizzonte.
Ma torniamo ai 'nostri' contendenti.
Lui la fissa, senza risentimento, semplicemente interrogandola con gli occhi.
Più che furibondo e geloso, per ora, si sente ferito, nell'anima. E anche curioso.
Lei restituisce lo sguardo, senza un attimo di imbarazzo. E' decisa, non tentenna.
Un'ambulanza in strada rompe il silenzio, ma anche la tregua prima della tempesta.
Lei schernendosi: - Non ne possiamo parlare un'altra volta? Sono sfinita.
Anni di yoga aiutano in questi casi, e calmo le risponde:
- Amore mio, se non ne vuoi parlare ok. Io ti capisco, e sono dalla tua parte. Io sono qui. Quando vuoi affrontiamo insieme la crisi e in totale armonia cerchiamo di risolvere il problema. Insieme.
Ma è solo un sogno, un flash momentaneo, un'immagine dell'uomo perfetto - e anche un po' pirla - che gli passa davanti agli occhi. Sorridendo tra sé, in realtà le risponde:
- Caspita due risposte sbagliate in pochi minuti. Carissima, non ti sembra di esagerare?
La risposta spiazza. Incalza. Costringe. Inchioda.
Ed è tutto velocissimo.
Lei si alza, butta l'avanzo di pasta nella pattumiera, depone delicatamente il piatto nella lavastoviglie, addenta con violenza un pezzo di pane avanzato e degna di Greta Garbo esce di scena, cioè dalla cucina, seguita da uno strascico virtuale anni trenta.
No, non a me, non adesso, urla nella sua mente, Lui, in pieno attacco di asfissia familiare.
Con un governo così, con la crisi così, con 'sto tempo così, anche la crisi matrimoniale... non ora, maledizione!!!
E pensa: - Ci sarà del cioccolato in questa casa di merda?

(to be continued, forse)

Nessun commento:

Posta un commento

La porta (e l'olio)

Olio, tanto olio. In quelle pompette un po' vintage che ancora circolano oggi. In genere di colore rosso. Un pezzo di carta, un po'...