martedì 1 ottobre 2013

Sempre più in alto, come la grappa!!

Sempre primi, o sempre tra i primi indiscussi dominatori delle più orrende classifiche che il mondo moderno oggi, grazie a tecnologie e gestione dei dati, riesce a propinarci sbattendoci in faccia tutta la nostra mediocrità.
L'ultima è questa, tra le più orrende, le più scandalose, le più degradanti.
Siamo tra i primi nel mondo a frequentare il Brasile - ma poco tempo fa leggevo la stessa analisi con lo stesso risultato per la Thailandia - per turismo sessuale sui minori. La cosa più schifosa e degradante al mondo: la violenza sui bambini.
Riesco a malapena a scriverlo.
Ora sapersi in vetta a queste 'straordinarie' classifiche mi rende ancora più furibondo per questo paese tutto casa, chiesa e famiglia, e che poi si rivela di fatto madre e padre di orchi assassini dalla furia bestiale.
Li vedete mischiati,la domenica mattina, magari per mano ai loro figli, andare a messa e all'uscita, con i loro complici, programmare il prossimo viaggetto edificante?
Li vedete nei partiti politici che difendono la famiglia 'caposaldo della società cristiana', che inveiscono contro l'aborto, contro il divorzio e poi appena possono si collegano a internet per raggiungere immagini che farebbero inorridire il dottor Mengele?
Li vedete in giacca e cravatta a scagliarsi contro tutto quanto è degradante nella società secolarizzata di oggi e poi nella notte sognare gesti atroci nei confronti di poveri innocenti?
Li vedete? Li sentite?
Le stesse ipocrisie. Le stesse ignoranze. Le stesse violenze.
Ecco.
Ora siamo in testa a qualche classifica, finalmente.
Ora siamo i primi.
Della vergogna.

1 commento:

  1. Complimenti Paolo. siamo rimasti in pochi a renderci conto delle ipocrisie. ciao

    RispondiElimina

Teatro di prosa

È che la vita è un palcoscenico - anche se la visione è un po' banale e trita - in cui si susseguono scene senza che nessuno abbia scrit...