martedì 1 ottobre 2013

Sempre più in alto, come la grappa!!

Sempre primi, o sempre tra i primi indiscussi dominatori delle più orrende classifiche che il mondo moderno oggi, grazie a tecnologie e gestione dei dati, riesce a propinarci sbattendoci in faccia tutta la nostra mediocrità.
L'ultima è questa, tra le più orrende, le più scandalose, le più degradanti.
Siamo tra i primi nel mondo a frequentare il Brasile - ma poco tempo fa leggevo la stessa analisi con lo stesso risultato per la Thailandia - per turismo sessuale sui minori. La cosa più schifosa e degradante al mondo: la violenza sui bambini.
Riesco a malapena a scriverlo.
Ora sapersi in vetta a queste 'straordinarie' classifiche mi rende ancora più furibondo per questo paese tutto casa, chiesa e famiglia, e che poi si rivela di fatto madre e padre di orchi assassini dalla furia bestiale.
Li vedete mischiati,la domenica mattina, magari per mano ai loro figli, andare a messa e all'uscita, con i loro complici, programmare il prossimo viaggetto edificante?
Li vedete nei partiti politici che difendono la famiglia 'caposaldo della società cristiana', che inveiscono contro l'aborto, contro il divorzio e poi appena possono si collegano a internet per raggiungere immagini che farebbero inorridire il dottor Mengele?
Li vedete in giacca e cravatta a scagliarsi contro tutto quanto è degradante nella società secolarizzata di oggi e poi nella notte sognare gesti atroci nei confronti di poveri innocenti?
Li vedete? Li sentite?
Le stesse ipocrisie. Le stesse ignoranze. Le stesse violenze.
Ecco.
Ora siamo in testa a qualche classifica, finalmente.
Ora siamo i primi.
Della vergogna.

1 commento:

  1. Complimenti Paolo. siamo rimasti in pochi a renderci conto delle ipocrisie. ciao

    RispondiElimina

La porta (e l'olio)

Olio, tanto olio. In quelle pompette un po' vintage che ancora circolano oggi. In genere di colore rosso. Un pezzo di carta, un po'...