venerdì 5 novembre 2010

Ciao Bella!!!/2

Non poteva finire peggio, la querelle di Giovinezza a Sanremo.
In pieno stile italiano. Niente canto fascista? Allora nemmeno Bella Ciao, 'noi non vogliamo fare politica', ha dichiarato la Rai (pfuii...) e Morandi (ma dài....).
Quindi è stata ribadita l'equazione originaria. E pure rilanciata attraverso la censura. E forse quello ero il piano originario.
Le due canzoni sono sullo stesso piano, sono schierate e quindi o tutte e due o nessuna.
È vero, le due canzoni sono schierate, ma non sono sullo stesso piano.
Una è sul piano, bassissimo, della violenza, della sopraffazione, della tortura e della limitazione della libertà altrui.
L'altra, invece, è per la libertà, per la solidarietà, per la gioia di vivere, anche nel sacrificio per un ideale. Bella Ciao è su un piano talmente alto che che quelli là, dalle fogne dove ancora dovrebbero stare, manco lo vedono.
Ritorneremo a essere un paese che usa il cervello e non le chiappe per ragionare?

Nessun commento:

Posta un commento

La porta (e l'olio)

Olio, tanto olio. In quelle pompette un po' vintage che ancora circolano oggi. In genere di colore rosso. Un pezzo di carta, un po'...