giovedì 17 giugno 2010

E io che ho pure smesso di fumare!

Finalmente si fa chiarezza. Finalmente si esce allo scoperto.
Le donne non sono affascinate da intelligenza, conto in banca, macchinoni, pelazzi villosi o pettorali.
Ma no. Siete vecchi. Anzi, arcaici, come qualcuno mi ha definito stamattina in ufficio e per questo deve tremare solo al mio passare.
Le donne, cari i miei signori maschietti, sono affascinate dalla voce. Ce lo dice questa indagine.
Più è suadente, calda, profonda, sensuale, morbida, cavernosa e roboante e più le donne capiscono che siete caldi, profondi, sensuali, morbidi, cavernosi e roboanti. Insomma che siete dei veri uomini, virili.
Siete dei veri machi!!
E non servono ore di seduzione verbale e di corteggiamento vocale per convincerle. Bastano due parole in croce, e siete già catalogati, definiti e archiviati come idonei o non idonei. Come a militare.
Quindi?
Quindi la strada è segnata, cari illusi maschietti dei miei stivali.
Palestra? Non serve.
Dieta con scolpimento di pettorali? Inutile.
Pancia a forma di guscio di tartaruga? Banalità.
Cervello reattivo e stimolante e intrigante? Ma lascia perdere, va...
Capacità di relazione, simpatia, affabilità? Robe per dilettanti.
Galanteria e gentilezza? Arcaici!!!
Se l'unica cosa che conta è la voce, la soluzione è dedicarsi a una ginnastica vocale intensa che consenta di riportare un tono e una profondità degni di tale nome.
Quindi tutti a fumare dai 20 ai 30 toscani al giorno. Senza soluzione di continuità.
Tutti, tra un toscano e l'altro, a cantare a squarciagola 'Twist & shout' dei Beatles.
Tutti a marciare con il finestrino aperto il 15 dicembre con il collo ben in evidenza, con -10 gradi.
E allora vedrete.
File di donne che cercheranno, cari ex padroni del mondo, di baciarvi, ma soprattutto di parlarvi.
File di signore di ogni età che attenderanno solamente che voi concediate loro qualche parola per farle morire lì, sul campo.
Gruppi di ragazze di ogni età che, una volta sentita la vostra sensuale e armonica musica che sgorga dalla vostra lussuriosa bocca, così, per la strada, si strapperanno le vesti urlando 'Prendimi, sono tua!!'.
Sarà una vita d'inferno.
Sarà tutto un fuggifuggi per salvarsi da queste indemoniate.
Un vero guaio.

E non ha importanza che tutti le voci fatte sentire al campione della ricerca siano quelle di Cary Grant, di Russell Crowe, di Richard Burton oppure di George Clooney... non ha importanza, no, proprio no.

Vado dal tabaccaio...

1 commento:

  1. In un certo senso è vero, la più bella voce italiana è di Roberto Pedicini, famoso doppiatore, a me fa letteralmente impazzire !..certo che se mi dovesse telefonare per un appuntamento, per poi scoprire che sembra il fratello di Danny de Vito...beh grazie , preferisco vivere !
    ...non c'e' di cui preoccuparsi Paul è che molti di voi si mettono lo smalto trasparente sulle unghie, si mantengono glabri come lombrichi,si profumano come sciacquette e noi per contrasto si cerca qualcosa di cavernicolo per vedere se esiste ancora un uomo !
    buona giornata Nik

    RispondiElimina

La porta (e l'olio)

Olio, tanto olio. In quelle pompette un po' vintage che ancora circolano oggi. In genere di colore rosso. Un pezzo di carta, un po'...