domenica 2 maggio 2010

2 maggio

Il suo sorriso.
Le sue carezze.
Il dialetto.
Il suo amore.
Il risotto giallo.
I suoi libri.
Le sigarette fumate al tavolo leggendo.
Il saluto dal balcone in montagna.
La depressione.
La malattia.
Il vuoto.

Ciao.

2 commenti:

Teatro di prosa

È che la vita è un palcoscenico - anche se la visione è un po' banale e trita - in cui si susseguono scene senza che nessuno abbia scrit...