giovedì 4 marzo 2010

Domande...

Andrea, sempre di più, di prima mattina, nel tragitto a piedi tra casa e scuola:
tutte le domande sono preceduteda Papààà
- perchè non piove?
- perchè è marzo?
- perchè viviamo a Milano?
- perchè il nonno è il nonno?
- perchè sono un maschio?
E via così.
I problemi di lavoro, di soldi, d'amore, esistenziali... Tutto quanto
svanisce di fronte a questi quesiti cosmici.
E la giornata è tutta in discesa. Veramente.
Bello essere padre. Provateci!

1 commento:

  1. bello che tuo figlio ti regali giornate in discesa, bello veramente. ciao p

    RispondiElimina

La porta (e l'olio)

Olio, tanto olio. In quelle pompette un po' vintage che ancora circolano oggi. In genere di colore rosso. Un pezzo di carta, un po'...