venerdì 8 luglio 2011

Oltre, il nulla...

'The Beatles music is really some of the best music we’ve had in the last century. Children continue to rediscover the music, generation after generation. It’s like saying why is Gershwin timeless? Their music is part of history, it will last forever'.


Purtroppo questo splendido, straordinario, assoluto assioma non l'ho pronunciato io, ma chi effettivamente è l'unico autorizzato a farlo.
È George Martin, ooops, sir George Martin, il quinto Beatles, l'uomo che li ha creati, seguiti, coccolati, gestiti e amati come nessuno altro al mondo (dopo di me, naturalmente).
La frase - riportata sulla pagina Fecebook dei Fab Four -  è stata pronunciata da George Martin alle celebrazioni del quinto anniversario della prima rappresentazione di 'Love', l'opera teatrale musicale allestita dal Cirque de Soleil a Las Vegas.
Una meraviglia di abilità danzanti tipiche della compagnia teatrale famosa in tutto il mondo, di musica beatlesiana rimixata e rielaborata proprio da George Martin e del figlio, e tante luci e spettacolo.
La frase è una pietra miliare, è un punto fermo.
Stabilisce, direi una volta per tutte, cosa è stata la musica dei Quattro nella storia della musica stessa, che cosa rappresenta per l'evoluzione della cultura. Per ieri, per oggi e per domani.
E annovera i Beatles tra i grandissimi.
La loro musica è eterna come quella di Beethoven, di Mozart, di Stravinskij.


Tutto il resto è solo rumore...fastidioso anche.

Nessun commento:

Posta un commento

La porta (e l'olio)

Olio, tanto olio. In quelle pompette un po' vintage che ancora circolano oggi. In genere di colore rosso. Un pezzo di carta, un po'...