mercoledì 19 aprile 2017

Medicina fai da te

La polemica su Report, diciamocela tutta, è sacrosanta.
Aldilà dello scandalo dell'uso del servizio pubblico in modo scellerato e disgustoso, la questione è sostanziale.
Ormai il mondo si è bevuto il cervello, o meglio, se lo è riempito di stupide teorie presunte scientifiche che, fino a oggi, andavano fortissimo tra gli sciamani, nella santeria cubana e nelle tribù leggermente poco avanzate dell'Africa centrale.

Oggi va così.
No ai vaccini.
No alle cure basate su approcci scientifici e verificati.
No alla chimica e quindi sempre più no alle medicine, ai trattamenti farmacologici.
No ai medici.
E sì alle 'teorie' (molto teoriche) cosiddette alternative.
Sì al curarsi da soli con la forza della mente.
Sì ai massaggi e a imporre le mani per curarsi da un cancro maligno.
Sì alle cure naturali, erbe, impacchi, infusi...

E chi più ne ha più ne metta.
Un inferno, o meglio una giungla in cui ognuno dice la sua, propone la sua soluzione e migliaia di pecoron..., cioè di seguaci, si schierano sostenendo e motivando e manifestando e lanciando strali contro 'le teorie scientifiche che ci tengono prigionieri solo per far fare profitti alle industrie farmaceutiche e di ricerca'.

Non avessi figli me ne fregherei alla grande, guardando questi untori di imbecillità dalla riva, sorridendo e attendendo il cadavere che prima o poi passerà.
Ma ho il dovere di difendere un mondo, una cultura scientifica, ricerche di anni, risultati nella lotta alle malattie (la madre di mia madre è morta per l'influenza 'spagnola', migliaia di morti perché non c'erano vaccini, medicine, antibiotici...) che ha fatto raggiungere a questo mondo un livello di benessere e sopravvivenza un tempo impensabili.
Oggi migliaia di bambini nei paesi meno sviluppati muoiono per mancanza di cure per noi banali. Basterebbero medicine che per noi sono 'da banco' per salvare intere generazioni.
Vogliamo ritornare a questo punto?

La mia ricetta è una.
Vaccini obbligatori per legge.
Cure non riconosciute dall'organizzazione mondiale della Sanità, bandite e dichiarate illegali e quindi perseguibili.
Chi divulga idee farlocche, infingarde e palesemente false deve essere inquisito e giudicato, fino al carcere.

Ma vi pare?
Ricordo, a chi si è distratto per un attimo, che siamo nel 2017.


Nessun commento:

Posta un commento

La porta (e l'olio)

Olio, tanto olio. In quelle pompette un po' vintage che ancora circolano oggi. In genere di colore rosso. Un pezzo di carta, un po'...