giovedì 30 marzo 2017

Donne

Caro Andrea,
le donne sono complicate, credimi.
Sono difficili, sono troppo belle per farti ragionare con distacco, sono astute, sono dolci, sono terribili se le ferisci, parlano troppo, sono molto più intelligenti di noi, sono seducenti... e poi, e poi, potrei continuare per ore e righe.

Ma c'è un ma, come sempre.
O meglio, non proprio un ma, diciamo un assioma da cui non puoi mai prescindere.
Con le donne devi conviverci, punto.
Un po' perché da buoni maschi ormai non più tanto Alfa, dobbiamo comunque garantire la conservazione della specie e dobbiamo fare la nostra parte.
Un po' perché ci piacciono, caro figlio mio, ci piacciono un sacco.
Le donne sono bellissime, anche quelle bruttissime.
Sono il nostro lato oscuro, sono il nostro lato buono, sono la nostra solitudine quando ci lasciano, sono la nostra felicità quando rimangono, non si sa neanche perché, al nostro fianco.
Le donne sono il nostro gioco, sono la nostra coscienza, sono il nostro credo, sono la nostra vita.
Noi non possiamo stare senza di loro, ma loro possono stare senza di noi. Ricordalo sempre!

Quindi caro Andrea, alle soglie dell'adolescenza, di fronte ai primi amori e alle prime delusioni del cuore, sappi che le donne saranno per tutta la tua vita una parte fondamentale, la tua vera e propria metà.
Oltre a imparare a conoscerle, devi soprattutto imparare a rispettarle, ad amarle, a difenderle, a proteggerle (quando serve, solo quando serve, sennò si offendono...) e a lasciarle, se lo ritieni giusto.
E rispettarle vuol dire non dimenticarsi mai che vivono in un mondo ancora molto (troppo) al maschile, che la donna deve sempre conquistarsi tutto il doppio, con la doppia fatica e con il doppio delle delusioni.
Rispettala sempre, lasciale i suoi spazi, amala quando puoi oppure allontanala se non la puoi più vedere. Ma sempre rispettandola.
Caro Andrea, con le donne è tutto molto difficile, ma i veri uomini che escono sconfitti nell'eterna 'lotta' tra i sessi, lo fanno sempre a testa alta perché non perdono mai la dignità, il rispetto per l'altra e, soprattutto, il rispetto per se stessi.
Le donne sono bellissime e sono una bellissima opportunità.
Amale, sempre.
Papi

Nessun commento:

Posta un commento

La porta (e l'olio)

Olio, tanto olio. In quelle pompette un po' vintage che ancora circolano oggi. In genere di colore rosso. Un pezzo di carta, un po'...