mercoledì 26 agosto 2015

Un trasgressivo tradimento tra di noi ci seppellirà tradendoci tra tutti

Dopo lo scandalo del portale - hackerato, pure - di incontri clandestini, fioccano articoli straordinariamente sensibili e soprattutto illuminati sul tradimento, se è giusto o sbagliato, se sono di più gli uomini oppure le donne, e così via.
Insomma una babilonia che puzza, neanche troppo lontanamente, di espiazione pubblica: più se ne parla più si esorcizza, più si esorcizza più ci si sente tutti a casa, e quindi tutti 'peccano' e quindi nessuno 'pecca'.
Ma si toccano livelli altissimi solo in alcuni casi.
E come sempre per far fare la figura dei fessi al sesso maschile, che già arranca, ma che non può e non deve sobbarcarsi tutte le colpe di questo porco mondo.
Visto che le statistiche ci raccontano che in pratica entrambi i generi tradiscono al 50 per cento (gli uomini un po' di più ma poco ci manca), allora bisogna interpretare, analizzare e trarre conclusioni non quantitative ma qualitative.
Insomma le donne tradiscono uguali, ma lo fanno meglio, con più cuore, con ambizioni più alte. Mentre l'uomo, da sempre animale da accoppiamento con il sangue agli occhi e soprattutto nelle parti basse, non pensa altro che arruffianarsi qualche sciacquetta in giro per il mondo pur di soddisfare le proprie esigenze animalesche di origini tribali.
In questo articolo te la raccontano proprio bene, facendo da contraltare gli uni con le altre.
Le donne si innamorano, oppure tradiscono per bassa autostima, per vendicarsi, per un motivo vero e proprio.
Gli uomini, come i gorilla, appena vedono la collega nella giungla hanno solo la necessità di allungare mani e non solo quelle per poter aggiungere una tacca in più sul proprio...ehm, albero.
Tutto è sempre troppo banale, tutto è sempre stupido e fine a se stesso, tutto risulta essere una bassa disquisizione in cui le analisi e le ricerche - sempre tirate in ballo - offrono un 'immagine del genere maschile inaccettabile.
Care donne, ma chi ve lo fa fare di costruire una vita con un maschio, scemotto e fallocentrico?
E soprattutto, chi ve lo fa fare di sposarsi con un essere tanto infinitamente piccolo, per poi cercarne un altro come amante e che sicuramente non si discosta tanto dal primo? Stare sole no?

Sono un po' annoiato da tanto 'tot al chilo' che mi circonda. E anche un po' stufo.
Hanno ragione quelli che leggono i fumetti fantasy, vanno allo stadio tutti i giorni, si ubriacano quanto basta e se ne fottono di tutto e di tutti. Possibilmente con qualche tatuaggio stampato sul naso.
Mondo infame, solo da abbandonare.

Nessun commento:

Posta un commento

La porta (e l'olio)

Olio, tanto olio. In quelle pompette un po' vintage che ancora circolano oggi. In genere di colore rosso. Un pezzo di carta, un po'...