martedì 24 novembre 2009

Una vita serena

Ormai il surreale supera, a sinistra, la realtà più radicata.
Apple nega, a quanto pare, l'assistenza e quindi l'eventuale riparazione del Mac di due utenti, visto che ha verificato i computer 'vivono' in un ambiente contaminato: i loro utenti fumano.
Bello no?
E allora la mente, per definizione un po' creativa e un po' cialtrona del sottoscritto, parte in quarta a figurarsi scenari apocalittici e rivoluzionari.
Per esempio cosa farà la premiata casa di produzione automobilistica quando scoprirà che uno dei suoi utenti che ha necessità di una riparazione vota a sinistra? Gli rifiuterà l'intervento in quanto l'autista non guida in modo liberale e nel pieno rispetto della democrazia (si sa i comunisti...)?
Oppure uno che ha il forno che non funziona più. Glielo riparano o no, quando vengono a sapere che è un vegetariano e quindi che utilizza l'elettrodomestico solo per scaldare zucchine e melanzane e non stinco con patate?
E così via, con le banalità.
Ma la cosa che mi preme sottolineare è che ormai il mondo è fatto di contrapposizioni, di rivalità, e soprattutto di un continuo scontro tra le due linee: uno di qui e uno di là.
Chi ha torto e chi ha ragione. Chi fuma e chi no. Chi mangia e chi fa la dieta. Chi è nero e chi è bianco. Chi scassa i cabasisi dalla mattina alla sera e chi invece, per sfortuna sempre meno, si fa gli affari suoi e cerca di vivere in armonia, ma anche in apnea, più o meno con tutti.
Più o meno.

Nessun commento:

Posta un commento

La porta (e l'olio)

Olio, tanto olio. In quelle pompette un po' vintage che ancora circolano oggi. In genere di colore rosso. Un pezzo di carta, un po'...