venerdì 6 novembre 2009

Sale la fiducia, anche se un po' annebbiata...

Gli italiani sono più ottimistiiiiii! Yeahhhh!
Questo ci dice il sondaggio/analisi/survey/inchiesta o come cavolo si chiama, che viene pubblicata da Repubblica.it stamattina.
Cioè: aumenta di cinque punti il numero di italiani che sono fiduciosi delle proprie condizioni economiche, e addirittura, e questo è l'argomento, sale al 90% chi ritiene di avere una situazione familiare soddisfacente.
Bene, se sull'aspetto economico stendo un velo pietoso vista la situazione, per la seconda considerazione sono un po' perplesso.
Ben inteso, ne sono felice. Sono contento che in un paese dove il rispetto di tutto e tutti è ormai sono i tacchi delle scarpe, sapere che almeno all'interno delle quattro mura di casa, l'italiano medio è felice e contento non può che rendermi, a mia volta, enormemente contento.
Il problema è che - ancora recentemente - si sono pubblicati sondaggi/analisi/survey/inchieste o come cavolo si chiamano, che ci dicono che, per esempio!, i tradimenti a sfondo sessuale oppure per veri amori 'alternativi' superano di oltre il 70% tra gli uomini e di quasi il 70% per le donne.
Cioè, per sintetizzare e per non ammorbare, quasi tre italiani su quattro (maschi o femmine che siano) hanno vita e avventure parallele, nascoste, clandestine oppure alla luce del sole, con la connivenza/partecipazione/frustrazione del proprio partner.
Ma non è finita lì.
Stamattina ancora, altra 'grande novità'. Come cita il Corriere.it, gli italiani consumano il doppio di cocaina della media europea. E sono i primi nel consumo di cannabis.

Conclusioni, ovvie.
In Italia si è pieni di soldi, si scopa come dei mandrilli a destra e a manca 24ore su 24, sniffando come dei mantici e facendosi canne a profusione.
E ti credo che sale la fiducia....

Nessun commento:

Posta un commento

La porta (e l'olio)

Olio, tanto olio. In quelle pompette un po' vintage che ancora circolano oggi. In genere di colore rosso. Un pezzo di carta, un po'...