lunedì 2 novembre 2009

La canzone dell'intelligenza perduta

Non sopporto gli stupidi
e anche i cretini
Ma soprattutto gli inutili
e pure i becchini

Sono arrivato al mondo
per cambiare la terra
Ma mi trovo sul fondo
a combattere l'effetto serra

Sono stufo delle bestie
ma anche delle teste
Che fanno finta di ragionare
ma pensan solo alle feste

Ci sono i finti svegli
e anche quelli forti
ma tutti inesorabilmente
non sono altro che morti

Nessun commento:

Posta un commento

Teatro di prosa

È che la vita è un palcoscenico - anche se la visione è un po' banale e trita - in cui si susseguono scene senza che nessuno abbia scrit...