lunedì 2 novembre 2009

La canzone dell'intelligenza perduta

Non sopporto gli stupidi
e anche i cretini
Ma soprattutto gli inutili
e pure i becchini

Sono arrivato al mondo
per cambiare la terra
Ma mi trovo sul fondo
a combattere l'effetto serra

Sono stufo delle bestie
ma anche delle teste
Che fanno finta di ragionare
ma pensan solo alle feste

Ci sono i finti svegli
e anche quelli forti
ma tutti inesorabilmente
non sono altro che morti

Nessun commento:

Posta un commento

La porta (e l'olio)

Olio, tanto olio. In quelle pompette un po' vintage che ancora circolano oggi. In genere di colore rosso. Un pezzo di carta, un po'...