sabato 17 ottobre 2009

Il problema è per chi resta

Ieri i funerali di Nonna Angela. Giornata impegnativa.
Funerali strazianti, anche perché più la famiglia è grande, pluricomposta, e maggiore è il dolore.
Il dolore non si diluisce, come un qualsiasi succo nell'acqua: più acqua hai meno ne senti il sapore.
Il dolore no. Si moltiplica. Più persone soffrono e maggiore è la prostrazione, maggiore è il senso di abbandono, anche se la solitudine si attenua.
Come diceva Pavese, il problema è per chi resta.

Nessun commento:

Posta un commento

La porta (e l'olio)

Olio, tanto olio. In quelle pompette un po' vintage che ancora circolano oggi. In genere di colore rosso. Un pezzo di carta, un po'...