martedì 8 settembre 2009

La forza del destino

Come da adolescenti e da giovani, anche a 50 anni gli amori finiscono, eccome.
Quando ero giovane immaginavo questa età come ormai l'oblio, la fine dei sentimenti, delle voglie, degli stimoli. Pensavo ormai ad anni in cui quello che è fatto è fatto, in cui niente è più lasciato al caso, in cui non c'è più nulla da raggiungere.
Naturalmente oggi la penso in modo differente. I tempi sono cambiati e a 50anni si è ancora quasi dei giovanotti, anche se un po' stempiati. Ma soprattutto, essendoci dentro, ti accorgi che il tempo passa, ma che la forza di vivere e di fare esperienze rimane giovane e intergra.
Tutto questo non consola la notizia di un'amore che finisce, e che lascia solo dubbi davanti piuttosto che certezze.
Ma si sa, la forza di libertà e di vita è più grande di tutte le convenzioni e di tutte le pigrizie. Ancora di più a questa età.
E quindi avanti così, sperando che decisioni di questo tipo siano le più giuste e che facciano soffrire il meno possibile.
Voglio proprio vedere come va a finire....

1 commento:

  1. Devi dire al tuo amico che ha perso l'amore che ogni fine, preclude in successivo inizio, in assenza di una strada,sono aperte tutte le strade, parola di nik! che sta da un pezzo dentro la rotonda cercando di schivare chi non conosce la precedenza,ma si sta facendo le ossa per la F1 vaccadì! (intercalare mantovano)
    Ciao N.

    RispondiElimina

La porta (e l'olio)

Olio, tanto olio. In quelle pompette un po' vintage che ancora circolano oggi. In genere di colore rosso. Un pezzo di carta, un po'...