mercoledì 30 settembre 2009

Fatto? Male. Le correzioni? Peggio.

Ci sono giorni in cui proprio non esiste continuare a lottare contro i mulini a vento. E oggi è uno di quelli.
Cammini e ti trovi una gamba che ti fa lo sgambetto; sorridi e ti guardano ringhiando; lavori e ti mettono i bastoni tra le ruote; annaspi e qualcuno ti mette un piede sulla testa. addirittura a momenti mi investono, stamattina.
Fatica, fatica, fatica. E ancora fatica. Gratis, tra l'altro.
Chissà se l'uomo si è creato per arrivare a tutto questo...
E se c'è stato un Dio a fare tutto ciò, beh l'ha fatta grossa.
Un lavoro fatto male, nei tempi sbagliati, con un risultato disastroso.
La certificazione di qualità non l'avrebbe raggiunta, quella no!

1 commento:

  1. Non posso che condividere le tue considerazioni. Avvilita, lo ripeto.. sarà anche una parola precisa Paolo, ma non mi piace!E non è puro spirito di contestazione il mio, forse sfinimento...e se fosse colpa di Dio (e sai cosa penso al riguardo) sarebbe molto meglio!

    RispondiElimina

La porta (e l'olio)

Olio, tanto olio. In quelle pompette un po' vintage che ancora circolano oggi. In genere di colore rosso. Un pezzo di carta, un po'...