giovedì 20 agosto 2009

La lontananza sai è come il vento...

Io faccio parte di un'altra generazione 'politica'. Non c'entro niente con il neo-nato Pd.
Io vengo da una delle componenti, anche se dopo la morte del Pci non ho mai preso tessere, partecipato a dibattiti o attività di sezione (oggi si chiamano circoli, ma perché?) del Pds e poi Ds.
Io non c'entro niente. Io ho votato contro lo scioglimento del partito che poi ha dato il via al disastro in cui viviamo oggi. E non ho mai dato loro il mio voto né prima né dopo la nascita del nuovo partito. Ma tant'è.
Sono ormai una specie in via di estinzione, che credeva in ideali e, perché no?, in sogni. Che pensava che il mondo potesse cambiare, in meglio, in cui ogni uomo potesse avere quanto necessitava, senza il bisogno di umiliarsi e di spaccarsi le ossa.
Bene, tutto finito, archiviato.
Oggi vince la battuta, la frasetta, senza progetti, con una navigazione a vista continua e senza un programma di largo respiro. Vincono il denaro, le lobby, e le chiappe.
E non solo a destra, patria del nuovo corso.
A sinistra ormai ognuno può dire quello che vuole, senza ritegno, con spudorataggine e con la forza della faccia di tolla.
Vediamo 'sta Serracchiani, diventata 'famosa' per un estemporaneo intervento all'incontro programmatico del Pd. E sempre più famosa per il suo sapiente uso delle tecnologie. Su Facebook spopola. Ha una schiera di amanti/elettori che la incitano, la spronano, le fanno da corona. Ma a far che? Per dire cosa?
E lei, appena può ci propina una serie di banalità semi-politiche, di scontate battute sull'apparato, sul partito, sulle vecchie generazioni...
Anch'io credo che la classe politica debba essere 'svecchiata', di nome e di fatto.
Ma la giovinezza non è garanzia di qualità né di sanità mentale. Prima si fa l'esame!!!
E poi, a che titolo la signora si permette di chiedere a Rosy Bindi dov'era quando Veltroni ha portato tutta la sinistra alla sconfitta? E lei, cara signora Serracchiani, dov'era?
Mi permetto, e concludo, di ricordare che uno degli slogan del regime del pelatone di piazza Venezia era 'Largo ai giovani'.
Meditate, gente, meditate.

Nessun commento:

Posta un commento

La porta (e l'olio)

Olio, tanto olio. In quelle pompette un po' vintage che ancora circolano oggi. In genere di colore rosso. Un pezzo di carta, un po'...