martedì 21 luglio 2009

How many stronzate!!!

Ma si può? E scriverci sopra anche... un paginone intero nell'edizione cartacea e il rimando sull'edizione online di Repubblica.
'Addio per sempre il costumino', esordisce l'articolo che vi riporto qui.
Cioè, il tema sarebbe che oggi è di moda mandare i propri bambini piccoli, o piccolissimi, sulle spiagge nudi. E tanto che ci siamo, crepi l'avarizia, anche in casa. La moda arriverebbe dal nord Europa. L'articolo è pieno di citazioni e pareri di illustri docenti universitari e personalità varie.
Ma qui siamo veramente diventati tutti deficienti!
Ma vi rendete conto? Una cosa che tutte le famiglie normali di questo mondo hanno sempre fatto, anche quelle che vengono dal profondo sud, cioè mandare i propri figli lattanti o molto piccoli, nudi in spiaggia, liberi dai condizionamenti e dalle menate adulte, sarebbe oggi una moda? E che viene dal grande nord evoluto e disinibito?
Dio, non ne posso più.
Pilù, col poco mare che fa, da sempre si aggira sulla spiaggia di Monterosso con le sue cose all'aria, senza problemi perché è una cosa normale e naturale. Lo stesso BiBì. Anche a casa appena si può, i miei figli 'si liberano' e, temperatura permettendo, vivono come mamma li ha fatti. Che io sappia nessun norvegese si è avvicinato per suggerirci la sublime azione.
Io capisco. I giornali d'estate (d'estate?) hanno poco da dire, in momenti di crisi la scelta è tra cacciare metà della redazione oppure tenerla impegnata, anche con i temi più inutili.
Si viaggia tra le ultime notizie sulla presunta morte di Paul dei Beatles (tormentone che va avanti dal 1966), per passare al tema altissimo e permanente dei danni delle lampade solari, senza dimenticarsi della dieta più adatta quando fa caldo.
Ma una pagina intera sul de profundis del 'costumino del bambino sulla spiaggina' mi mancava.
Ora tutto è a posto. Abbiamo riempito la lacuna e finalmente il mondo può autodistruggersi allegramente e in pace.
E i bambini, rigorosamente nudi, ci guarderanno da lontano perplessi. E se ne andranno, scuotendo la testa e dandosi di gomito.

Nessun commento:

Posta un commento

La porta (e l'olio)

Olio, tanto olio. In quelle pompette un po' vintage che ancora circolano oggi. In genere di colore rosso. Un pezzo di carta, un po'...