giovedì 28 maggio 2009

Sto perdendomi

Oggi, forse per la prima volta in vita mia, mi sento solo. Ma veramente.
Forse ho già girato l'angolo, che evocavo ieri, e nessuno mi è stato dietro?
'Un uomo solo al comando' recitava Ferretti quando raccontava le gesta di Coppi.
Ma lui era al comando, aveva fatto il vuoto dietro sì, ma aveva una meta, un traguardo, che dopo ore, in salita, in discesa, in piano, avrebbe in beata solitudine raggiunto.
Ma ormai io sono solo, dietro l'angolo, e forse ho smarrito la strada per il traguardo.
'Essere o non essere...', certo, ma anche 'Cogito ergo sum'.
Quanto invidio quelli che vanno allo stadio e urlano Arbitro cornutoooo!, che mangiano in mutande, che passano col rosso, che evadono le tasse, che se ne fregano di tutto e di tutti!

Nessun commento:

Posta un commento

La porta (e l'olio)

Olio, tanto olio. In quelle pompette un po' vintage che ancora circolano oggi. In genere di colore rosso. Un pezzo di carta, un po'...