lunedì 4 maggio 2009

Cosa fai? Eh, dimmi un po'?

Cosa fai se tuo figlio (Pilù) sbatte giù dal divano sua sorella (BiBì)? E lo fa mentre stai lavando i piatti, cosa che già non di predispone positivamente nei confronti del mondo?
E cosa fai quando lui cerca di voltare la frittata dicendo che è caduta da sola? Il tutto mentre lei urla disperata nonostante non si sia fatta nulla?
Eh, cosa fai? Dimmi un po'?
Soluzione 1 - Prendi Pilù lo appendi per gli alluci nella sala tortura fino a quando non chiede perdono.
Soluzione 2 - Gli urli addosso che se lo fa un'altra volta la soluzione 1 diventa operativa.
Soluzione 3 - Ti incavoli come una bestia, lo redarguisci urlando, gli spegni la Tv mentre sta guardando il suo dvd preferito e gli chiedi se è impazzito o che cosa.
Soluzione 4 - Lo porti nello studio, lo fai accomodare davanti alla scrivania, gli offri un sigaro e un bicchierino di Porto, e gli dici che la violenza non ha mai portato nulla di buono e che se ha qualche disputa con BiBì deve risolverla dialetticamente. Come fa l'Onu...
Soluzione 5 - giri la faccia dall'altra parte e aspetti che tua moglie risolva la cosa ('tanto io sto lavando i piatti...').
Ho scelto la soluzione 3 (anche perché non ho né la camera di tortura né lo studio). E gli ho messo anche il muso, tiè!
Fino a stamattina, non perché lui sia venuto da me in lacrime cercando l'amore perduto del papà cattivo, ma perché non ce la facevo più a stare lontano da lui.
Mio padre mi avrebbe fatto 'morire'. Non esistono più i padri di una volta!!!
Comunque sappiate una sacrosanta verità: dentro ogni bambino, dolce e affettuoso come Pilù, ricordate!, si cela un diavolo capace delle peggiori nefandezze.

1 commento:

  1. dentro ognuno di noi si cela un diavolo, diventato adulto insieme a noi! e la cosa migliore è proprio riconoscerlo. e quanti lo negano, prima di tutto a se stessi.

    RispondiElimina

La porta (e l'olio)

Olio, tanto olio. In quelle pompette un po' vintage che ancora circolano oggi. In genere di colore rosso. Un pezzo di carta, un po'...